Medicreporter

Cotogna - antidoto naturale al raffreddamento
La frutta matura della cotogna assomiglia alle pere o alle piccole mele

Cotogna - antidoto naturale al raffreddamento

09.03.2016 18:07

Valutazione: 3.57142857142857/5 sulla base 7 valutazione

Insostituibile nel periodo in cui aumenta l'incidenza per raffreddamento e influenza, ricca di vitamina C e di microelementi - aumenta la resistenza e aiuta l'organismo a combattere i microbi. Conosci i benefici della cotogna e vedi perché vale averla nella propria dieta.

Fonte naturale delle vitamine dagli orti polacchi

La cotogna è una pianta diffusamente coltivata nei giardini, negli orti e nei frutteti vicino a casa. La coltivazione in sé non è complicata e i benefici ornamentali di questa pianta la rendono apprezzabile dai numerosi frutticoltori e agricoltori. L'elemento più prezioso, ossia la frutta, matura nei primi giorni di autunno (in settembre o all'inizio di ottobre). Assomiglia alla pera; grande, di colore giallo intenso. La frutta di cotogna non è mangiabile cruda perché è molto acida e dura. Ciò nonostante è ideale per preparare molti prodotti che oltre ad un ottimo gusto, si rivelano una medicina perfetta e naturale in caso di sintomi di raffreddamento e di indebolimento dell'organismo.

Benefici della cotogna

Con la frutta della cotogna puoi preparare delle gustose cotognate, marmellate, composte, succhi o liquori. Il gusto della cotogna assomiglia al limone - il gusto acidulo è dovuto alle quantità enormi della vitamina C. L'aroma e il gusto della cotogna sono ideali per riscaldare le serate invernali, ripristinando in modo naturale la resistenza dell'organismo ed eliminando i sintomi del raffreddamento. Oltre alla vitamina C, la cotogna contiene i tannini, le pectine, gli acidi organici e le vitamine del gruppo B.

Le proprietà benefiche della cotogna sono garantite anche dai composti minerali in essa contenuti - un bicchierino di liquore di cotogna al giorno garantisce un buon apporto fra l'altro di calcio, potassio, ferro, magnesio e fosforo. Per questo si raccomanda di aggiungere il succo di cotogna anche ad altri prodotti naturali che combattono il raffreddamento, ad es. il miele. Tale combinazione di prodotti aiuterà ad eliminare la tosse secca o la febbre.

Per i problemi di digestione

Le proprietà benefiche della cotogna non si limitano al combattimento dei sintomi del raffreddamento e dell'influenza. Un altro componente altrettanto prezioso della cotogna sono i semi che servono per preparare le tisane per alleggerire i disturbi di digestione. La tisana in base ai semi di cotogna ha le proprietà antidolorifiche, elimina il bruciore di stomaco, attenua i sintomi di intossicazione e di indigestione ed inoltre, supporta con efficacia e accelera il metabolismo.

Come preparare il succo curativo di cotogna?

Scegli la frutta matura di cotogna - circa 1 chilo. Lava accuratamente e taglia in quattro ogni pezzo. Non spellare la frutta, perché è proprio nella buccia dove è accumulata la maggior parte di vitamine e di microelementi preziosi. Dalla frutta tagliata in quattro rimuovi i semi e taglia a fettine. Disponile in un grande contenitore o vassoio a strati, coprendone ciascuna con uno o due cucchiai di zucchero. Copri il vassoio e conserva in un luogo caldo per 5 giorni. Cerca di miscelare il contenuto del vassoio al minimo una volta al giorno. Dopo 5 giorni versa il succo nei vassoi più piccoli. Ecco pronto!

Vedi anche:

Melagrana – perché deve entrare a far parte della nostra dieta?
Melagrana – perché deve entrare a far ...
Sciroppo di bacche di sambuco - ideale per ogni problema
Sciroppo di bacche di sambuco - ideale ...
Meglio non mangiarlo prima di dormire
Meglio non mangiarlo prima di dormire

Aggiungi commento:

Commenti:

Queste sono le cose da sapere sulla Tua salute – segui gli articoli più recenti.